Let's talk

Si vota a Madrid: Il programma che vuole dare il diritto di voto agli immigrati

20 April 2021

Se non puoi votare, puoi almeno parlare….

Madrid Election Talk e’ stato creato per informare e dare potere a tutte quelle persone che vivono a Madrid, ma che pero non possono votare il 4 di Maggio 2021.

Conoscendo i nostri politici locali, possiamo parlare con i nostri amici, i nostri colleghi, i nostri vicini e familiari acquisiti e provare a influenzare i loro voti a favore della  Sinistra e impedire la rielezione di Isabel Ayuso.

I quartieri della parte sud di Madrid sono i meno rappresentati políticamente.

Lavapies, Usera, Carabanchel, Vallecas, Orcasitas e Villaverde sono i quartieri con la piú alta percentuale di immigrati residenti, ma sono anche i quartieri con la percentuale piú bassa di residenti con diritto di voto. A Lavapies, il quartiere più multiculturale di tutta Spagna, un terzo dei suoi residenti possiede un passaporto straniero e, nonostante siano residente legalmente in Spagna e paghino regularmente le tasse non hanno il dirtitto di votare nè alla elezioni local nè alle politiche

Non avere il diritto di votare silenzia le voci di interi quartieri e comunitá.

Questi quartieri e comunitá sono esattamente le persone che Safia El Aaddam, una scrittrice e attivista, vuole includere in questo programa  VOTARE È UN PRIVILEGIO che ha lanciato nel Marzo del 2019, un mese prima delle ultime elezioni politiche spagnole. Tutto e’ iniziato con un messaggio sui suoi socials :

Mi avete fatto sentiré invisibile da quando sono nata, ma ho gridato dal momento stesso in cui ho avuto una voce. E non riuscirete mai a farmi stare zitta.

Il nome del programa, che si traduce come “Votare e’ un privilegio” e’ stato originariamente creato per le persone che, nonostante fossero nate in Spagna, non erano state ancora in grado di ottenere la nazionalitá spagnola. Safia  è una di loro: ora da adulta, non puó ancora votare e abastanza con ragione definisce il sistema istituzionale spagnolo razzista.

Ci vogliono far sentire invisibili ma non ce la faranno. In queste elezioni ci faremo sentire

Dal momento in cui ha iniziato Votare e’ un privilegio, due anni fa, Safia ha incluso nel programa chiunque vivesse in Spagna e per una qualunque ragione non potesse votare.

Come Funziona:

Le persone che non vogliono votare ( spesso anarchici o anche solo persone che non si interessano di política) possono dare il loro voto a chi, invece, vorrebbe farlo, ma non puó. Votare è un privilegio mette queste due persone in contatto attraverso Instagram. Possono iniziare una conversazione e mencionare la persona che vorrebbero votare. La registrazione dura meno di 20 secondi e si verra messi in contatto con l’altra persona in circa una settimana.

Safia afferma sul suo sito di aver dato la possibilitá di voto a migliaia di immigrati, voto che in elezioni cosi in bilico , possono cambiare il risultato

#votaresunprivilegio

You may also like

Leave a Comment

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

SUBSCRIBE FOR

A FREE COPY OF MY

‘WEEKEND GUIDE FOR LOCALS’

 

SUBSCRIBE TO MY MONTHLY

NO-FRILLS NEWSLETTER!